renzi

Piccolo "intrigo internazionale"
di
Elena de Giorgio
 | 
29 Giugno 2017

Il Rottamatore si dà da fare anche all’estero, e consuma le sue vendette: i “nemici” vanno inseguiti e perseguiti ovunque si annidino. Così tocca a D’Alema. Ma c'è un ma.

Spunta RyanAir
di
Carlo Mascio
 | 
28 Giugno 2017

Tra i possibili acquirenti di Alitalia spunta RyanAir. Ma l'ad della compagnia low-cost di tutto parla tranne che di restituire allo stato il famoso "prestito ponte" da 600 milioni di euro.

di
Bernardino Ferrero
 | 
28 Giugno 2017

Dopo l'ennesimo schiaffo rimediato ai ballottaggi, ieri Renzi ha detto ai suoi che c'è "un anno davanti" prima delle politiche. E' lo stesso Renzi che meno di un mese fa diceva al voto al voto! a settembre come in Germania. Non sorprende insomma che davanti ai "dissi e mi contraddissi" del leader il popolo Pd poi magari preferisca andare al mare.

Italia a destra
di
Daniela Coli
 | 
27 Giugno 2017

Non si capisce perché stupisca la vittoria del centrodestra e la conquista di città rosse in Liguria, Toscana ed Emilia, visto che il centrodestra ha vinto nel 1994, nel 2001, perse di misura nel 2006, e vinse nuovamente nel 2008. 

Una risposta al Financial Times
di
Roberto Santoro
 | 
26 Giugno 2017

Non occorre essere pregiudizialmente contro gli interventi di salvataggio dello Stato quando riguardano comparti strategici come quello bancario, ma il problema, per Renzi, Gentiloni e Padoan sono stati i tempi. Sbagliati. Fuori tempo massimo.

Lo smacchiamo! Lo smacchiamo!
di
Carlo Mascio
 | 
26 Giugno 2017

Per le comunali, Renzi parla di vittoria “a macchia di leopardo”. Ma al segretario Dem, in realtà, è rimasta al massimo qualche “macchiolina”: da Mira a Cernusco sul Naviglio. Per non dire di Sesto San Giovanni, l’ormai ex “Stalingrado d’Italia”.

Spending review
di
Carlo Mascio
 | 
22 Giugno 2017

Dopo la presentazione dei risultati della spending review dei governi Renzi e Gentiloni ci è sorta spontanea una domanda: se è vero che la spending ha funzionato, risparmiando 30 miliardi di euro, come mai il debito pubblico continua ad aumentare?

Seguendo la stampa
di
Gaetano Quagliariello
 | 
21 Giugno 2017

"In realtà martedì non si è mai votato su Lotti, dal momento che la mozione che chiedeva il ritiro delle sue deleghe è stata dichiarata inammissibile perché il Senato si era già espresso su una mozione di sfiducia nei confronti del ministro dello Sport".

(Tratto da Huffington Post)

Doccia fredda dall'Ocse
di
Bernardino Ferrero
 | 
09 Giugno 2017

"Avremo sorprese positive" diceva Padoan in occasione della presentazione del Def. Ma di positivo per ora c'è ben poco. "La ripresa italiana resta moderata" dice l'Ocse che avverte: se non si punta su  "innovazione e competitività" saranno guai.

Tutte le news
di
Marco De Palma
 | 
08 Giugno 2017

La legge elettorale? Al secondo voto segreto che si è svolto ieri alla Camera sul "Fianellum", la maggioranza diventa sempre più risicata e, complice il voto segreto, aumentano i voti contrari.

Rischiatutto
di
Carlo Mascio
 | 
07 Giugno 2017

Mentre le voci di un voto anticipato in autunno si fanno sempre più insistenti, per il governo ci sono tre bei nodi da sciogliere: Ilva, Alitalia e banche venete. Tre casi sulla cui risoluzione, al di là dei proclami di rito di Renzi, Gentiloni & Co., resta ancora un bel punto di domanda.

#Poteriforti (squagliati)
di
Lodovico Festa
 | 
02 Giugno 2017

I poteri forti si sono squagliati e l'equilibrio nella rappresentanza si è spezzato con la fine del bipolarismo. Per il Centrodestra è il momento di unirsi e di riprendersi la politica.

Gli incivili
di
Carlo Mascio
 | 
01 Giugno 2017

Anche a causa della legge elettorale, e della soglia di sbarramento prevista dal "tedescum", la creazione di un centro competitivo in Italia è sempre più difficile. E Renzi ci aggiunge la beffa.

Matteo scarica Angelino
di
Bernardino Ferrero
 | 
31 Maggio 2017

Tutti si chiedevano che fine avrebbe fatto la “special relationship” tra Renzi e Alfano alla fine di questa legislatura. Finisce male.

Alla faccia di Industria 4.0!
di
Carlo Mascio
 | 
31 Maggio 2017

"Rilanceremo Taranto salvando l'Ilva", così l’ex premier salutava il primo decreto del 2015 contenente gli interventi (e i finanziamenti) per il salvataggio dell’Ilva. Prospettiva ribadita, guarda caso, alla vigilia del referendum costituzionale. Ma i nodi adesso vengono al pettine, insieme alle promesse mancate dell'ex premier.

Tutte le news
di
Redazione
 | 
31 Maggio 2017

"Non mi sembra sia stata ancora approvata una riforma della Costituzione che riserva a Matteo Renzi il compito di dettare tempi e modi del lavoro del Parlamento".

Legge elettorale e manovrina
di
Carlo Mascio
 | 
31 Maggio 2017

Pd, M5S e Forza Italia sembrano convergere sempre più sul cosiddetto “modello tedesco”, un sistema proporzionale con soglia di sbarramento al 5%. Ma se nel centrodestra si fanno prove di unità in vista del voto, all'interno del Pd gli orlandiani sono sul piede di guerra, così come alfaniani e gli scissionisti di Mdp. Così la maggioranza è sempre più nel pallone.  

Gentiloni dà i numeri
di
Marco De Palma
 | 
29 Maggio 2017

Gentiloni annuncia che il "tesoretto" per il fondo degli investimenti e infrastrutture per i prossimi 15 anni vale la bellezza di 47 miliardi. Non è chiaro però da dove salteranno fuori questi soldi, per ora solo "assegnati", dunque virtuali. E vista l'accelerata verso il voto anticipato, l'impressione è che si tratti solo della cosa che i renziani in questi anni hanno saputo fare meglio: promettere e soltanto promettere.

Settimana incom
di
Bernardino Ferrero
 | 
29 Maggio 2017

Dire che questa sarà una settimana calda per Governo e Parlamento è dire poco. In ballo ci sono manovrina e legge elettorale, temi cruciali da cui dipendono le sorti della legislatura.

Giornaloni non dimenticano il referendum
di
Bernardino Ferrero
 | 
28 Maggio 2017

Dopo il G7 di Taormina e mentre si rincorrono voci sul voto anticipato, il Financial Times si è fatto quattro conti in tasca e per adesso l'endorsement a Renzi non arriva. Altro che Macron italiano.