ARTICOLI

Benedetta Roma

5 Stelle e tassisti, vecchia politica e immobilismo

di Roberto Santoro
| 22 Febbraio 2017

C’è qualcosa che sorprende ancora di più dell'incapacità dei governi di centrosinistra, ed è l’atteggiamento del movimento 5 stelle, e quello della sindaca di Roma, Virginia Raggi, che ieri è scesa in piazza con tassisti e ambulanti twittando "sono con voi".

Tutte le news

Protesta tassisti, “giornata calda” a Roma: alle 15 l’incontro con Delrio

di Marco De Palma
| 21 Febbraio 2017

Sono previsti per oggi due sit-in di protesta davanti a Montecitorio e Porta Pia

Tutte le news

Taxi, la protesta anti-Uber va avanti: insulti e uova

di Raffaella Cantoni
| 20 Febbraio 2017

L’assalto di pomeriggio. «Tocca alla legge porre regole, non ai tassisti».

Tutte le news

Taxi, proteste anti-Uber. Traffico in tilt a Roma, Milano e Torino

di Raffaella Cantoni
| 16 Febbraio 2017

Motivo della protesa è l'emendamento inserito nel decreto Milleproroghe che favorirebbe servizi alternativi, come Uber o il noleggio senza conducente

Tutte le news

Uber perde la guerra in Cina. Il rivale Didi la compra: nasce un colosso da 35 miliardi di dollari

di Raffaella Cantoni
| 01 Agosto 2016

Dopo mesi di lotta e 2 miliardi di dollari investiti per imporre il proprio marchio, l'azienda californiana si arrende e fonda una società coi rivali cinesi: nasce un nuovo gruppo con gli americani al 20%. Atteso per oggi l'annuncio.

Le retromarce sulle liberalizzazioni

Taxi e farmacie, così Monti accontenta tutti

di Carlo Stagnaro
| 23 Febbraio 2012

Nel giorno in cui gli avvocati scendono in piazza, il governo, invece di sforzarsi di alzare l'asticella delle liberalizzazioni, abbozza e negozia retromarce. Pur di chiudere la partita, l'esecutivo si è opposto agli emendamenti migliorativi accettando quelli che, pur attenuando l'impatto del decreto, potevano sedare i mal di pancia parlamentari. La lista dei cedimenti, accertati o in corso d'opera, è impressionante.

(tratto dal Secolo XIX)

Mulini a vento

10 liberalizzazioni che il governo può - e deve - realizzare subito

di Antonio Mambrino
| 09 Gennaio 2012

Se il Governo Monti vorrà davvero muoversi nella direzione della liberalizzazione dell'economia, non gli mancherà certo il lavoro. L'importante è che rifugga dalla tentazione di fare liberalizzazioni selettive, mirate a colpire solo alcuni gruppi sociali, semmai quelli politicamente deboli o ostili. Le liberalizzazioni sono un affare serio e se non lo si affronta con serietà il rischio di fare un buco nell'acqua è altissimo.